Nel pozzo

18 dicembre 2011

Calo i miei pensieri come ami in un pozzo, per issar su un dolore e dargli un nome, chiamarlo come si deve, e dopo averlo detto, sputarlo come se fosse un chiodo. Non riesco a tirarlo su, si è messo di traverso…tra mente, corpo e cuore, forse non è uno, ma tanti e ci passerò molti anni ancora con le mani e i pensieri a frugare in questo pozzo, ma forse cerco solo qualcuno che abbia solo amore e pazienza per cercare con me, ma adesso son solo a scandagliare il fondo con le lacrime che bruciano gli occhi chiusi nel buio. E quanto è difficile dire cos’è quello che sto cercando a chi non s’accorge che lo sto facendo da un pezzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: