Sembra…

22 febbraio 2012

Amleto, Atto primo, scena seconda:

“RE – Perché sempre sospese tante nuvole

sulla tua fronte?

AMLETO – Nuvole, signore?

anzi, son troppo al sole.

REGINA – Amleto, caro, togliti di dosso

quel colore notturno,

ed il tuo occhio riguardi da amico

colui ch’è ora il re di Danimarca;

non andare cercando di continuo

con quelle palpebre sempre abbassate

il tuo nobile padre nella polvere.

È legge di natura – lo sai bene –

che ciò che vive deve pur morire,

dal mortale passando all’immortale.

AMLETO – Sì, signora, è di tutti.

REGINA – E se è così,

perché sembra che tocchi solo a te?

AMLETO – Sembra, signora? No, non sembra, è;

io non conosco “sembra”.

Non è soltanto il mantello d’inchiostro,

buona madre, né il mio vestir consueto,

sempre così solennemente nero,

né il sospirar violento del mio petto,

né il copioso fluire dei miei occhi,

né l’aspetto contratto del mio volto

con gli altri segni e mostre del dolore,

ad esprimere il vero di me stesso.

Di tutto questo si può dir che “sembra”,

perché questi son tutti atteggiamenti

che ciascuno potrebbe recitare.

Ma quel che ho dentro va oltre la mostra…

queste esteriori son tutte gualdrappe,

e livree del dolore, nulla più.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: