Senza ragioni.

15 marzo 2012

Stasera non ho voglia di trovar ragioni, non ho voglia di darmi degli spintoni, non ho voglia di illudermi che cambi qualcosa un domani. E’ tutto così lontano da qui, le parole del mondo restano sospese come nuvole che punteggiano un cielo vuoto su un suolo deserto e arido. Non ho voglia di trovare ragioni, neanche l’essere per se stessi ha senso e le parole restano suoni, avvertiti dall’interno di un scatola in cui è racchiuso un fiore appassito, un grido senza voce; ma un fiore appassito, si sa, non rinasce, il suo seme non è più; un grido senza voce, non si avverte, è silenzio. Non voglio più seminare inganni stasera, ho voglia solo di non avere un cervello per pensare, degli occhi per vedere, una voce per parlare, dei piedi per camminare. Tuttavia, scrivo e mi accorgo che neanche queste parole hanno qualcosa di reale, forse sono solo menzogne, ma vorrei che non lo fossero adesso, in questa sera in cui non ho voglia di trovar ragioni; stasera non ne vedo e sono stanco di alzare la voce interiore che invoca una ragione, l’ultima e la prima, ma chissà se esiste questa Ragione, questa essenza che cerchiamo nel visibile e nell’invisibile di noi stessi; forse è soltanto un’illusione dell’io, e se così fosse, anch’esso, anche l’io, è un’illusione o al massimo un io illuso di poter trovare questa Ragione, o infine l’illusione sarebbe l’unica cosa che rimane: l’illusione dell’Io e di una ricerca di una Ragione che giustifichi entrambi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: