Dialogo con la neve.

24 marzo 2012

Sono più di dieci anni che non vedevo questa scena, ma la ricordo perfettamente, ricordo le parole dell’autista che conduce il protagonista lungo un tratto della sua strada, della sua ricerca, che proseguirà da solo, come tutti gli uomini che sono alla ricerca di qualcosa. Ho stampate nella memoria le parole rivolte alla natura dall’autista, che riassumono secoli e secoli di quella storia che riannoda le vite di migliaia di uomini e del loro rapporto “epico” con l’ambiente, la Natura appunto, la stessa a cui si rivolge il personaggio, sotto forma di neve, come se si rivolgesse ad una persona, presenza silenziosa costante che risponde con la sua presenza e l’indifferenza del suo corso, fatto di cicli, perenne e inarrestabile. Noi tutti siamo questo autista. Di fronte alla Natura siamo tutti soli, come Lei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: