Beethoven

14 aprile 2012

Accompagnare la pioggia d’aprile con le note che si posano sul silenzio di oggi come gocce che catturano i pensieri dimenticati, quelli stanchi, dolorosi, e li ricoprono come una coltre fino a dissolverli e diventare nulla.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: