Dei margini che irrompono.

29 aprile 2012

Ludwig Hohl

« Gli ultimi saranno i primi »: se c’è qualcosa per cui queste parole hanno un valore, sono le leggi dei fenomeni particolari, sottili, apparentemente secondari (e, visti nella prospettiva della nostra esistenza quotidiana, davvero secondari).
L’ora del mezzogiorno si allarga intorno a noi: la città sul mezzogiorno si espande e si fa più greve; sul margine più lontano del cielo, dettaglio quasi trascurabile, se ne sta una nuvoletta, diciamo, irreale; solo i “sognatori” riescono a scorgerla, ma è da quella nuvola che irrompe ciò che subentrerà a quest’ora espansa, è da lì che irromperà il temporale in procinto di abbattersi sulla città. Arriva, si avvicina, annichilisce il centro. Si allarga intorno a noi il mezzogiorno, la città sul mezzogiorno si espande pesantemente; sul margine più lontano del cielo dettaglio quasi innominabile, se ne sta una nuvoletta, diciamo, irreale; solo i “sognatori” riescono a scorgerla, ma è al di là che irromperà ciò che viene dopo quest’ora larga, è di là che irromperà il temporale che sta per abbattersi sulla città. Arriva, si avvicina, annichilisce il centro.
Il pensiero dell’uomo non avanza in questo modo – e nemmeno l’esistenza dell’uomo, che lo segue via via nonostante tutto lo spreco, avanza in questo modo – non è da ciò che ha spessore, larghezza, altezza, dal patrimonio comune o da quanto si riconosce come “buon senso” (ovvero quel qualcosa che non ha nulla né di buono né di sensato) che ha origine ciò che segue, oh no!

Ludwig Hohl

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: