Richiamo restituito al mittente.

29 aprile 2012

A chi scrivere se non al rimbombare della necessità, ai pallidi mugolii,
germogliati nella vacuità di un sonno senza sogni,
senza orizzonti, senza mattini assoluti e perenni, senza tempo immobili.

Caschiamo sui nostri stessi passi come ubriachi, come pazzi,
in quotidiano disperdersi di parole ammutolite,
che dipingono volti ritorti dallo sguardo altrui.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: