vagando-ti

9 dicembre 2012

Una domanda: di chi sono le idee? Sembra quasi che certe idee esistano sono nella nostra mente solo perché esistono nella mente degli altri. Come un virus, si moltiplicano nelle menti, sì diffondono passando dalla bocca alla mente e dalla mente alla bocca, dalle bocche degli altri alle menti e così via. Le idee sono morte quando restano in una sola mente, ma allora, possiamo dire di avere delle nostre idee?

In questo periodo, ho voglia di restarmene da parte, mi disturba l’idea dei doveri legati alle dinamiche di gruppi, di qualsiasi tipo. Mi sento libero solo quando la mia mente è libera da condizionamenti sociali di qualsiasi tipo, è come se la mente non avendo una strada da percorrere, possa percorrerle liberamente tutte o alcune, senza inciampo, magari, talvolta,  arrestandosi e sentirsi per po’ smarrita nel dedalo della propria estrema libertà, ma inebriata da un senso di leggerezza mai assaporato prima.

Mi sono sentito subito i lacci ai piedi quando mi è apparsa di fronte, possibile, l’eventualità di incontrarla. Ho provato un senso di angoscia, ho avuto paura. Una stretta forte al cuore. Per un attimo la distensione si è raggomitolata su se stessa, non distinguevo più i volti, le parole delle persone che mi circondavano sono sfumate in un indistinto groviglio di suoni, echi come in lontananza, mentre immaginavo lo smarrimento, la paura, la confusione, il buio invadere la mente. Per alcuni secondi, una tempesta si è abbattuta su di me senza che io potessi mettermene al riparo.

Ultimamente so scappare, sono abbastanza lucido per sfuggire a determinate illusioni, forse perché troppo disilluso. Non mi lascio possedere da stati d’animo troppo a lungo, preferisco che la mente vaghi così, senza una meta. Lascio che sia, e quando mi accorgo che il tempo così passa inutilmente mi convinco che sarebbe lo stesso, me lo ripeto sempre, che la stessa cosa accadrebbe anche meditando progetti, attuando determinate scelte, cedendo ad aspirazioni che un tempo non avrei definito romantiche, sulle quali mi sarei immerso anima e corpo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: