la paura schiaccia più del desiderio

27 aprile 2013

“Anche quando viene chiusa la bocca, la domanda resta aperta.”

( S.J. Lec )

 

perché la paura schiaccia più del desiderio

alla terra, e la gravità del tempo soffoca l’atto

in un respiro. E’ timore d’ignoto, terrore d’incognita

vita al di là del guado dell’oggi, dove tace il corpo,

rimosso dal mondo, rinnegato dal volgo, assente

alla luce del sole coperto da nuvole d’instabile pioggia,

innocue in questa fine d’aprile, crudele, si resta immobili,

a torcere con gli occhi vuoti la chiave del tempo

incastrata nel solco del passato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: