Non ci sono parole per vivere…

8 maggio 2013

Non ci sono parole, a volte, che possano trattenere in sé la vita, come se questa fosse un treno che scorre sopra dei binari, fissi, ancorati alla terra, le parole. Ciò che esse non possono afferrare – il puro movimento – è l’essenza della vita. Un gesto, un accadimento, solo nel pensiero è decantato, reagisce poi nella rievocazione, nella memoria; ma diviene altro, poiché il pensiero rimodula tutto secondo i propri schemi e l’inafferrabile dell’esistenza nel suo accadere appare allora fantasma, transeunte, passante, movenza senza traccia. Eppure, la sentiamo questa vita, la assaporiamo in quei rari momenti in cui essa prova a noi stessi l’esistenza dello stupore nuovo e imprevisto della semplicità. Questi rari momenti ci dicono che la semplicità di un gesto non ha parole, ma è unico proprio perché non si può né ridire né ripensare. La vita sarà altro gesto, altra presenza, altra evento, movimento continuo inenarrabile.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: