Come immerso.

20 luglio 2013

Non posso chiederti

di non esser lontana,

ma posso io

questa terra

abitare come se fossi vento

e soffiare – come un nulla –

sabbie e sale?

 

Soltanto questo vorrei:

 

della tua lontananza

distogliere da me

il groviglio onnipresente,

 

recidere questo corpo, sciogliere

questo sale, dissolvere questo vento,

nella tua acqua, immerso e circondato,

 

e fermare il mio respiro

sulla tua bocca, confuso e cieco,

all’ombra dei tuoi capelli,

dimenticarmi

adesso, in te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: