Mattini senz’anima.

3 settembre 2013

La mia bocca sussurra ai tuoi occhi

il mio silenzio, l’orecchio

accarezza la tua assenza

nella cara risonanza della tua voce,

un sogno che svanisce nell’acqua,

di questi umidi mattini,

nelle dense nuvole dall’anima fragile

come la mia, smarrita lì

dove si è ritrovata e arresa,

incatenata a te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: