Da “Un’intervista estesa a David Foster Wallace” di Larry McCaffery.

6 ottobre 2013

David_Foster_Wallace

” …se l’artista diventa troppo dipendente dal semplice piacere , così che il suo vero scopo non sta più nell’opera in sé ma nell’opinione favorevole di un certo pubblico, in lui nasce una tremenda ostilità verso quel pubblico, semplicemente perché gli ha ceduto tutto il suo potere. È la ben nota sindrome di amore-odio propria della seduzione: «Non mi importa quello che dico, mi importa solo che piaccia a te. Ma dato che l’opinione che hai di me è solo il parametro del mio successo e del mio valore, tu hai un potere immenso su di me, e per questo ti temo e ti odio». Una dinamica del genere non è propria soltanto dell’arte.”

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: