chiamalo se vuoi…amare

8 giugno 2014

…la ragione interroga se stessa, per poi non trovare nessuna risposta, separa, divide, seziona, scinde per poi ricomporre un nuovo quadro, una nuova immagine. Ma altrove, in sé, c’è sempre qualcosa che trascende il quadro, tracima dagli argini, un grumo segreto, un agire silenzioso, uno schiavo senza padrone, una volontà senza volere, un dare senza avere, un andare senza sentieri…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: